Cosa sono i cookie

Un cookie (letteralmente “biscotto”, anche noto come web cookie, internet cookie o browser cookie), è un piccolo file contenente delle brevi informazioni che un sito web può chiedere di salvare sul tuo browser nel momento in cui lo visiti.

Ogni volta che visiti un’altra pagina web, essa può chiedere al tuo browser di leggere i cookie in esso precedentemente inseriti.

I cookie sono un sistema sviluppato per rispondere all’esigenza di:

  1. ricordare informazioni circa lo stato di un visitatore, per esempio se ha effettuato o meno il login o nel caso di un sito di ecommerce, quali prodotti ha inserito nel carrello.
  2. ricavare informazioni circa le pagine visitate e le attività effettuate, per esempio la pagina di provenienza del visitatore, quali pagine ha visitato e per quanto tempo prima di completare un’azione significativa (e.g. la richiesta di informazioni via form o l’acquisto di un prodotto). Tali informazioni, se l’utente non cancella i cookie, possono risalire anche a mesi e anni prima e sono utilizzate principalmente per due obiettivi: capire gli interessi del visitatore al fine di migliorare i contenuti e i servizi proposti dal sito web e mostrare annunci pubblicitari in linea con i probabili interessi del visitatore in quel momento. In altre parole, sono utili al Web Marketing.

I cookie sono quindi una tecnologia utilissima: senza di essi non sarebbe possibile realizzare tutta una serie di ottimi servizi che hanno arricchito enormemente il web. Tuttavia, se usati in modo particolarmente invasivo o illegale, essi non sono esenti da rischi.

I rischi dei cookie

Sebbene i cookie non possano contenere virus informatici e non possano installare programmi dannosi sul terminale tramite il quale si naviga su internet (nel tuo caso il computer o tablet o smartphone da cui stai utilizzando un browser per leggere questa pagina web) possono essere utilizzati anche per attività pericolose per la tua privacy e/o illegali.

Un esempio di attività pericolosa per la privacy ma non illegale è l’utilizzo di cookie per ricavare delle reportistiche a lungo termine sulle attività che hai compiuto sul web (e quindi i tuoi gusti e interessi). Queste attività, in quanto legate alla navigazione in tutta la rete e non solo nel sito interessato, possono essere compiute solo con i così detti “cookie di terze parti” ovvero dei cookie diffusi da alcune società specializzate in web marketing non solo attraverso i propri siti ma anche attraverso altri siti che hanno incorporato loro elementi. L’esempio più classico è Google, con tutta la sua gamma di elementi incorporabili da altri siti, fra cui mappe (da Google maps), video (da Youtube, che appartiene a Google), pubblicità (da Google Adsense) etc. Di seguito troverai maggiori informazioni sui cookie di terze parti e su come difenderti.

Un paio di esempi di attività illegali (probabilmente tra le peggiori che si possano compiere coi cookie) sono le seguenti:

  1. ricavare informazioni personali che hai inserito in un form, fra cui il numero della tua carta di credito, il tuo indirizzo e altre informazioni personali sensibili.
  2. rubare la sessione a un altro utente, per accedere a dei servizi al posto suo (per esempio alla sua casella email).

Tutte queste queste attività possono essere facilmente evitate conoscendo meglio lo strumento che usi per navigare: il tuo browser.

Tuttavia, la loro esistenza ha spinto il Parlamento Europeo a prendere dei provvedimenti per la tutela dell’utente.

In particolare è stata redatta una Direttiva che è stata poi recepita dagli Stati membri. In italia il recepimento di tale direttiva è entrato in vigore il 3 Giugno 2015 ed è generalmente nota come “legge sui cookie” o “cookie law”. Come abbiamo già accennato, questa entrata in vigore ha scatenato una serie di reazioni negative da parte del mondo del web per il modo in cui la legge è stata formulata.

Impariamo a usare bene il Browser per gestire facilmente i Cookie in sicurezza

Se sei un navigante, devi conoscere bene la tua nave: il browser.

Tutti i browser includono delle opzioni per la gestione dei cookie.

Nel seguito prenderemo come riferimento il browser Mozilla Firefox (e in misura minore Google Chrome) e ti mostreremo come puoi semplicemente:

  1. Visualizzare la lista dei cookie attualmente installati
    (se sei il titolare di un sito web queste istruzioni ti permetteranno di ottenere facilmente la lista di tutti i cookie che il tuo sito chiede di installare ai browser dei visitatori aiutandoti ad adempiere più facilmente all'attuale cookie law)
  2. Impostare il browser in modo tale da:
    • cancellare tutti i cookie ogni volta che viene chiuso
    • non accettare solo i cookie di terze parti
    • non accettare più nessun tipo di cookie (questo ti impedirà di fruire dei servizi di molti siti perché, ricordiamolo, i cookie nella stragrande maggioranza dei casi sono utilizzati per fornire dei servizi utili!)
    • Impostare l'antitracciamento in modo da dichiarare ai siti che non vuoi essere tracciato con cookie di profilazione.

1. La lista dei cookie installati

Per prima cosa, se non lo hai già, procurati il browser Firefox da qui. Le istruzioni che seguono fanno riferimento alla versione 38 di Firefox, che in questo momento è la più aggiornata, e al sitema Mac. Per altre versioni e per sistemi Windows e Linux i concetti di seguito riportati sono comunque validi, ma le immagini esemplificative potrebbero differire leggermente dalle schermate sul tuo sistema.

Una volta che hai installato FireFox, avvialo cliccando sulla sua icona.

FireFox funziona come qualsiasi altro browser, infatti in alto troverai la barra degli indirizzi e la barra di ricerca.

Le opzioni di gestione dei cookie sono accessibili dalle Preferenze, in questo modo:

  1. Clicca sull’icona in alto a destra con le tre barrette orizzontali “” e scegli Preferenze.

Si aprirà una barra a sinistra, seleziona “Privacy”

Apparirà una schermata simile a questa, con tutte le opzioni che ti servono per gestire i cookie e anche un pulsante giallo , in basso a destra, per accedere alle guide ufficiali:

Per visualizzare i cookie installati in questo momento sul tuo browser Firefox, clicca su “Mostra i cookie…”

Vedrai una schermata come questa:

Con la lista di tutti i siti che hanno installato cookie, il dettaglio di ciascun cookie e la possibilità di eliminarli (selezionandone alcuni o tutti). 

Se non vedi nessun cookie potrebbe essere perché non hai ancora visitato nessun sito che ha chiesto di installarli al tuo browser. In questo caso prova a selezionare “Accetta cookie dai siti” dalla schermata sulla Privacy:

E visita qualche sito. Vedrai comparire i cookie da esso installati nella lista, in diretta.

Se sei il titolare di un sito web in questo modo puoi anche scoprire facilmente tutti i cookie installati da una pagina del tuo sito web: basta che elimini prima tutti i cookie dalla lista e poi visiti le pagine del tuo sito che vuoi controllare.

2. La Gestione dei Cookie

Innanzitutto ti consigliamo di accettare i cookie perché servono per il funzionamento corretto della maggior parte dei siti spuntando “Accetta i cookie dai siti”, come sopra.

Una volta effettuata questa scelta è possibile:

2.1 Specificare delle Eccezioni

Cliccando sul pulsante “Eccezioni”:

2.2. Inibire solo i cookie di terze parti

2.3 Scegliere per quanto tempo conservare i cookie

Impostare il Browser Firefox in modo che elimini tutti i cookie alla sua chiusura (rendendo quindi impossibile la tua profilazione a lungo termine):

3. L'Antitracciamento

Si noti che la schermata della Privacy permette di effettuare di gestire anche la Cronologia (che però esula dagli scopi di questa guida) e di esprimere una scelta riguardante il Tracciamento:

Questa funzione permette di dichiarare ai siti che non si vuole essere tracciati. Le pubblicità le vedrai lo stesso, ma non saranno più correlate alle pagine che hai visitato precedentemente. E' un po' la versione 2.0 del registro delle obiezioni. Ulteriori informazioni sono disponibili nella guida sull'anti tracciamento di Firefox.

3.1 La Navigazione Anonima

Un’ultima opzione assolutamente degna di nota per gli scopi di questo articolo, e che possiedono tutti i browser più diffusi, è la così detta “Navigazione Anonima”.

Essa consente di impostare temporaneamente il browser in modo tale che, per quella sessione, non conservi nessuna informazione circa le tue attività. Quali: ricerche, download, compilazione di moduli, cookie e file temporanei.

Ecco come attivarla per i due browser in questo momento più diffusi.

Firefox
  • Per attivare la navigazione anonima su Firefox clicca nuovamente sull’icona in alto a destra con le tre barrette orizzontali “”, ma questa volta scegli “Finestra Anonima”.

Si attiverà una pagina in cui compariranno un’icona in alto a destra (che serve a confermare il fatto che è effetivamente attivata la navigazione anonima) e una breve informativa.

Si noti che l’informativa specifica implicitamente che, in realtà, le attività di un utente (o meglio, del suo terminale) possono comunque ottenute dai siti utilizzando, per esempio, il suo indirizzo IP. Esistono dei sistemi per mascherare anche queste informazioni, uno dei più noti è l’utilizzo di Browser appositi (per esempio, il “TorBrowser” ma la guida per il suo utilizzo esula dagli scopi di questo articolo).

Chrome

Anche Chrome presenta un pulsantino con 3 barrette in alto a destra per accedere alle opzioni come quello di Firefox. Cliccando su quel pulsante è possibile selezionare "Nuova finestra di Navigazione in Incognito".

Si aprirà una nuova finestra di navigazione con una informativa che spiega l'opzione appena attivata. Si noti che la finestra di navigazione in incognito è riconoscibile dall'icona raffigurante un omino in incognito con occhiali, impermeabile e cappello.

Buona navigazione!

4. Le istruzioni per gli altri browser

Ecco le guide ufficiali per la gestione dei cookie sui browser più diffusi:

5. Conclusioni

Purtroppo le funzionalità di gestione dei cookie sono un po’ nascoste e, soprattutto, non esiste ancora uno standard adottato dai browser.

A tal proposito abbiamo formulato una proposta di miglioramento della normativa sui cookie (o cookie law) che consiste nel definire uno standard per i browser che includa un pulsante con una icona ben riconoscibile (magari raffigurante un biscotto) che rimandi, in ciascun browser, alle opzioni di gestione che abbiamo visto.

Questo perché riteniamo di gran lunga più semplice ed efficace che si agisca sulla decina di browser esistenti piuttosto che sui miliardi di siti web.

Grazie!

PS: Se anche tu sei una delle "vittime" della cookie law, potresti linkare questa guida dalla tua cookie policy come abbiamo fatto noi. Questo nell'intento di rispondere al meglio all'obiettivo più nobile e condivisibile della normativa: diffondere consapevolezza su cosa siano i cookie, sui rischi a essi connessi e su come si possano gestire dal proprio browser.

Ricevi aggiornamenti su altri Contenuti Gratuiti e nostri Corsi in partenza!

In alternativa, puoi sempre seguire @NemboWeb_com su Twitter.

Che ne dici?