Installare un ambiente di sviluppo per scrivere programmi in Ruby sul proprio piccì può non essere facilissimo, soprattutto su sitemi Windows. Infatti, molti lettori del libro Imparare a Programmare segnalano parecchie difficoltà nel primo capitolo (quello dedicato proprio all'installazione dell'ambiente di sviluppo) e alcuni, purtroppo, sopraffatti dalla frustrazione gettano la spugna. 

Questo è un vero peccato, pertanto mi sono adoperato a cercare un'alternativa alla portata di tutti. La soluzione l'ho trovata durante il lavoro di traduzione dell'ultima edizione del libro Ruby on Rails Tutorial, nel quale l'autore si affida a Cloud9, un ambiente di sviluppo completamete online, pronto all'uso e, entro certi limiti, gratuito!

L'ho provato e devo dire che è davvero notevole! Forse non offrirà quel senso di controllo assoluto che solo un ambiente di sviluppo sulla propria macchina può trasmettere ma rappresenta senza dubbio un validissimo strumento per abbattere questa barriera all'ingresso del mondo della programmazione e consentire al neofita di iniziare subito (ammesso che tu sappia almeno un minimo di inglese, altrimenti puoi aiutarti col dizionario online WordReference oppure... puoi chiedere aiuto a  WorldBridge).

Seguono le istruzioni per configurare il proprio abiente di lavoro o workspace.

Per prima cosa occorre accedere al sito di Cloud9https://c9.io/

La home page si presenta così:

In alto a sinistra si trova il pulsante "SIGN IN" per accedere.

Una volta creato un account è possibile creare il proprio workspace cliccando su "create a new workspace".

Come nome per il mio primo workspace ho scelto "dev-sandbox" che sta per "Development Sandbox", ovvero un posto dove poter sperimentare liberamente. Il workspace può essere pubblico o privato, se non hai particolari esigenze ti consiglio di rendere il tuo privato (a differenza di come ho fatto io). Infine è importante scegliere il template "Custom" (sempre a meno di esigenze particolari) e quindi cliccare sul pulsante a fondo pagina "Create workspace".

A questo punto ci si troverà davanti a un ambiente di sviluppo completo, pronto all'uso!

Per iniziare consiglio di creare una sottocartella di "dev-sandbox". Si fa esattamente come faresti sul tuo piccì: clicca col tasto destro sul nome della cartella e quindi su "New Folder" (nuova cartella):

Quindi scrivi il nome della cartella. Io la chiamo "ruby" perché in essa voglio inserire  i progetti scritti in ruby.

A questo punto sei pronto per creare il tuo primo file ruby, clicca col tasto desto sulla cartella appena creata quindi seleziona "New File":

Il file può chiamarsi come vuoi, ma deve terminare con l'estensione .rb (che identifica i file ruby), io l'ho chiamato "hello_world.rb":

Scrivi un semplice programma di prova, per esempio un banale et ineluttabile "hello world", il solito programmino scritto tanto per controllare che tutto funzioni:

(puoi copiarlo-incollarlo da qui)

puts "Ciao Mondo, grazie a Cloud9 posso programmare da subito!"

 

Una volta scritto il programma puoi eseguirlo cliccando su "Run" (assicurati di aver selezionato la tab che contiene il tuo programma, in questo caso cliccando sul nome della tab (hello_world.rb) o all'interno della stessa:

Ed ecco aprirsi una finestra col risultato (le prime due righe puoi ignorarle, sono importanti solo se stai sviluppando un'applicazione web): 

Il risultato del metodo `puts` è semplicemente la scrittura della frase di cui sopra, quindi tutto funziona correttamente!
Visto che facile? Programmare dev'essere così: facile e divertente. Altrimenti poi diventa un lavoro... (cit. Alessandro).

Cloud9 offre un ambiente di sviluppo completo, cliccando sul "+" nel pannello in basso è possibile aprire una finestra Terminale (o riga di comando) UNIX:

 

Ulteriori informazioni sono disponibili visitando la documentazione ufficiale disponibile dal menu Help > Documentation:

 

Ora sei davvero pronto per Imparare a Programmare!

Buon divertimento!

Prossimamente cominceremo a pubblicare una guida su come scrivere in Ruby dei programmi in grado di ottenere informazioni dal Web. In particolare analizzeremo i commenti di un blog molto famoso e poi realizzeremo un servizio in grado di capire quali porzioni di un testo sono originali e quali copiate dal web. Ho solletticato la tua curiosità? Inizia ad esercitarti e... stay nembo!

Ricevi aggiornamenti su altri Contenuti Gratuiti e nostri Corsi in partenza!

In alternativa, puoi sempre seguire @NemboWeb_com su Twitter.

Che ne dici?